Roberto Casini

 

Roberto Casini

 

ROBERTO CASINI
Nasce a Bondeno (Ferrara), vive a Bologna dall’età di 8 anni.

Il padre Lino  Casini, suonatore di armonica a bocca, trasmette la passione per la musica al figlio che inizia la scuola di musica suonando la batteria e in breve tempo, dopo gli studi superiori, diventa la sua attività …“Mio padre faceva il camionista, ma suonava l’armonica a bocca come nessuno”…” Per cui mi considero figlio d’arte”.
Bologna, da sempre al centro di tutte le attività musicali e culturali negli anni 70 è ricca  di eventi e di possibilità per i musicisti e artisti in genere, quindi un terreno fertile su cui fondare le radici. La professione di musicista, che si completa con l’inizio di scrittura come Autore e Compositore, diventa negli anni il suo interesse principale che spesso integra e alterna con la Produzione Artistica.

Nel 1978 fonda con musicisti bolognesi gli “ATRO”, una  “Rock band” che viene notata da Lucio Dalla e da lui  subito proposta per accompagnare  RON nel suo primo tour       “I ragazzi italiani”.  
Nel 1979 inizia la collaborazione con Vasco Rossi, prima come batterista con la  Steve  Roger Band poi come autore e compositore firmando brani come:  “Va bene, va bene così”, “Gabri”.
 
È dello stesso periodo -  1979/'80 -  anche la collaborazione con gli Stadio per i pezzi: “Ti ho inventata io”  e  “ È stato tutto bellissimo” e a seguire “Siamo tutti elefanti inventati”.

Tra il 1986 e il 1989  inizia l’attività parallela di Produttore e Arrangiatore discografico. Produce negli anni i seguenti tre album per gli Skiantos: “Non c’è gusto in Italia ad essere intelligenti”; “Troppo rischio per un uomo solo”; “Ze besti in laive”.


Per la  RCA scrive un brano prodotto da Franco Migliacci dal titolo “Bastardo" (artista Gloria) che partecipa al Festival di Sanremo nella sezione giovani.
Nel 1993 / 94 - Scrive “Tutt’al più” (artista Laura Pausini) primo album che pubblica anche nella versione spagnola col titolo “Porqué no”.
Nello stesso periodo, viene  pubblicata  la  versione “Va bene, va bene così’” interpretata dall’artista  Mina.

Nel 1994 produce e arrangia l’album di   Paola  Turci   per  la  BMG  dal  titolo “Una sgommata e via” .  In questo album scrive “Una sgommata e via” ; "Allora balliamo”;  "Qualcosa è cambiato”; “L’onda”; “Muoviti”; “Oh… Oh, Oh, Oh, Oh" (cover di un brano dei Led Zeppelin).

Segue nel 1996/97 la collaborazione con Paola Turci.
Scrive e produce per la BMG “ Volo così’” che partecipa al Festival di Sanremo vincendo il premio della critica.
Nello stesso album, scrive e produce: “La  Felicità”.
Inizia nel 1998 con  “Warner  Italia” la collaborazione come Produttore e Arrangiatore per  il progetto “Paola Turci”.
Dopo  il singolo "Mi manchi tu” (cover dal titolo originale “Missing you”), verrà realizzato il primo album: “Oltre le nuvole”.
In questo album scrive “Solo come me”  (che partecipa al Festival di Sanremo nel 1999) ; “Sai ch’è un attimo”;  “Ho bisogno di te” ; “Non ti voglio più”; "L’amore va" ; "Fammi battere il cuore” ; “È solo per te” ; “Lei non c’è”.
Nel secondo album, dal titolo “mi basta il paradiso”, firma: “Troppo tardi”; “Non è così che si fa”; “I don’t cry”; “Non ci sei tu”.

Nel 2003/04 inizia la collaborazione con l’emittente televisiva Match Music, occupandosi della Direzione Artistica dell’etichetta discografica.
Produce alcuni nuovi artisti tra cui “I Frontiera” (che apriranno per due anni consecutivi i concerti di Vasco Rossi); Giuseppe Fulcheri con Alessandro Haber "E…Bevi birra", brano eseguito in tour nei teatri italiani da Alessandro Haber.

Segue l'esordio alla regia di uno speciale in tre puntate sulla Mostra del Cinema di Venezia per conto della “ De Nigris Production” (produttore del film "Mary" di Abel Ferrara, in concorso nel 2005 al Festival e vincitore del premio della critica).

Continua  negli anni la collaborazione con Vasco Rossi firmando :
“Senorita”, “Colpa del Whisky” e l’ultimo  “Eh Già”.